IT
Worldwide Partner
Loading Spinner Animation
Replaced with Ajax Call
IT
IT

CONSERVAZIONE EFFICIENTE DELL'ENERGIA TERMICA
SCAMBIATORE DI CALORE ROTATIVO

Recupero flessibile del calore con ingombro minimo

Gli scambiatori di calore rotativi fanno parte dei sistemi di recupero del calore (RC) rigenerativi. Possono essere impiegati con tutte le portate d'aria, ma per le loro notevoli prestazioni di recupero del calore, concentrate in uno spazio ridotto, sono particolarmente vantaggiosi in caso di portate elevate. I rotori devono questa possibilità di impiego universale alla loro particolare struttura, laddove è possibile personalizzare parametri come il materiale portante, la profondità, l'altezza dell'albero e il diametro. A seconda del materiale portante e del suo rivestimento, il recupero di energia è associato alla trasmissione dell'umidità oppure no.

SCAMBIATORE DI CALORE ROTATIVO CON ROTORE A CONDENSAZIONE

Un rotore a condensazione è costituito da un accumulatore che trasmette il calore, Il rotore viene azionato da un piccolo motore tramite una cinghia. Metà del rotore si trova nell'aria di scarico, l'altra metà nell'aria di mandata. Nel regime invernale, l'accumulatore nella corrente d'aria di scarico viene da questa riscaldato: l'energia termica viene ceduta all'aria fresca di mandata, riscaldandola, tramite la lenta rotazione del rotore sul suo asse centrale.

  • Rendimento fino all'85%
  • Elevato grado di trasmissione in uno spazio ridotto
  • Tanti campi di applicazione grazie alla notevole flessibilità
  • Regolazione continua della potenza tramite la velocità di rotazione
  • Bypass per la stagione estiva con arresto del rotore
  • Perdita di carico ridotta
  • Effetto autopulente grazie alla modalità di funzionamento
  • Funzionamento continuo: non occorre bypass per lo sbrinamento

SCAMBIATORE DI CALORE ROTATIVO
CON ROTORE ENTALPICO

L'accumulatore del rotore è dotato di una superficie igroscopica e supporta la trasmissione di umidità oltre che di energia. Il rotore viene azionato da un piccolo motore tramite una cinghia. Metà del rotore si trova nel flusso di aria di scarico, l'altra metà in quello di aria di mandata. Nel regime invernale, l'accumulatore nella corrente di aria di scarico viene da questa riscaldato, mentre la superficie igroscopica del rotore assorbe il vapore acqueo risultante. L'energia termica e il vapore acqueo vengono ceduti all'aria di mandata pulita, fredda e secca tramite la lenta rotazione del rotore.

  • Rendimento fino all'85%
  • Elevato grado di trasmissione in uno spazio ridotto
  • Possibilità di trasmissione dell'umidità
  • Tanti campi di applicazione grazie alla notevole flessibilità
  • Regolazione continua della potenza tramite la velocità di rotazione
  • Bypass per la stagione estiva con arresto del rotore
  • Perdita di carico ridotta
  • Effetto autopulente grazie alla modalità di funzionamento
  • Funzionamento continuo: non occorre bypass per lo sbrinamento

SCAMBIATORE DI CALORE ROTATIVO
CON ROTORE AD ASSORBIMENTO

L'accumulatore del rotore ad assorbimento è dotato di un rivestimento igroscopico e consente la trasmissione dell'umidità e della temperatura durante tutto l'anno. Il rotore viene azionato da un piccolo motore tramite una cinghia. Metà del rotore si trova nel flusso di aria di scarico, l'altra metà in quello di aria di mandata. Nel regime invernale, l'accumulatore nella corrente di aria di scarico viene riscaldato, mentre il materiale portante con rivestimento igroscopico assorbe il vapore acqueo risultante. L'energia termica e il vapore acqueo vengono ceduti all'aria di mandata pulita, fredda e secca tramite la lenta rotazione del rotore sul suo asse centrale. Questo processo può avvenire anche in senso opposto. Il rotore ad assorbimento è quindi la scelta migliore per l'esercizio estivo: tale modalità di funzionamento consente di risparmiare notevolmente sui costi dell'energia per il raffreddamento.

  • Rendimento fino all'85%
  • Elevato grado di trasmissione in uno spazio ridotto
  • Possibilità di trasmissione dell'umidità/deumidificazione
  • Tanti campi di applicazione grazie alla notevole flessibilità
  • Regolazione continua della potenza tramite la velocità di rotazione
  • Bypass per la stagione estiva con arresto del rotore
  • Raffrescamento in regime estivo
  • Perdita di carico ridotta
  • Effetto autopulente grazie alla modalità di funzionamento
  • Funzionamento continuo: non occorre bypass per lo sbrinamento