IT

ACCUMULATORI
PER UN CALORE AFFIDABILE

L'acqua calda e un riscaldamento affidabile sono ormai dati per scontati. Raramente ci fermiamo a pensare da dove arriva il calore che ci occorre per vivere bene. Ma quando si progetta una nuova costruzione o si ristruttura un vecchio edificio, esaminare le opportunità di accumulo del calore diventa interessante.

A prima vista sembra tutto molto semplice: un grande accumulatore in cantina accumula e trattiene calore. Quando si verifica un'eccedenza di calore l'accumulatore si riscalda. Quando il calore è insufficiente, l'accumulatore lo rilascia. Di solito gli accumulatori sono utilizzati per conservare temporaneamente il calore in eccesso, per esempio negli impianti di riscaldamento a legna o negli impianti solari che non producono calore costante o uniforme, per ovviare alle sospensioni di erogazione della corrente con le pompe di calore e per migliorare il rendimento ad esempio nella combustione di combustibili solidi (come la legna).

Kinder in der Badewanne
L'acqua calda contribuisce in modo decisivo al benessere. Se la vostra famiglia utilizza molta acqua calda o contemporaneamente, vale la pena acquistare un accumulatore di acqua calda.

Dal momento che in un accumulatore il calore viene accumulato per un periodo di tempo possibilmente lungo, l'isolamento gioca un ruolo importante. Un buon isolamento si riconosce ad esempio dalla presenza di un certificato, come l'etichetta ErP, oppure perché la sua superficie mantiene la temperatura ambiente mentre al suo interno l'accumulatore può arrivare anche a 90 gradi. Tuttavia, se l'isolamento è scarso non è solo l'accumulatore a disperdere calore: anche i collegamenti non sono da meno. Ecco perché è necessario assicurarsi che non solo l'accumulatore, ma anche tubi e condotti siano ben isolati. Stato dell'arte

  • Vantaggi

    • Accumulo di calore regolare anche per periodi di tempo più lunghi.
    • Minore usura dei componenti, in quanto si riducono gli avviamenti del bruciatore per riscaldare l'acqua.
    • Uso efficiente dell'energia solare termica (per accumulare il calore del sole ad esempio durante la notte).
    • Accumulatore di acqua calda sanitaria: sicura disponibilità di acqua calda anche in grande quantità.  
    • Funzionamento particolarmente sicuro delle pompe di calore a bassa temperatura ambiente.
    • Garantisce minori emissioni di particolato in presenza di riscaldamento con biomassa, ad esempio a legna.
    • Produzione di calore in sicurezza per le stazioni di acqua fresca.
    • Specialmente in presenza di più caldaie (gas, gasolio, solare, legna), l'accumulatore funge da batteria di riscaldamento e ottimizza l'interazione delle fonti di calore.
  • Svantaggi

    • Le riserve di acqua potabile o acqua calda sanitaria hanno esigenze igieniche più elevate (rischio legionella).
    • Se l'isolamento è scarso, il fabbisogno di energia aumenta.
    • Aggiungendo un accumulatore gli impianti di riscaldamento diventano più complessi, ovvero richiedono più energia e sono più delicati.
    • Maggiore ingombro.
    • Costi di investimento più elevati.

TECNOLOGIE DI ACCUMULO MODERNE UN AIUTO PER RISPARMIARE ENERGIA

Le opzioni per immagazzinare l'acqua sanitaria e di riscaldamento sono molteplici. Optate per una tecnologia che soddisfi le vostre esigenze.

Fondamentalmente quasi tutti gli accumulatori più diffusi risparmiano energia sotto forma di acqua calda. A questo proposito, il cosiddetto accumulatore inerziale rappresenta il metodo più semplice per trattenere il calore per un periodo prolungato: in un serbatoio d'acqua grande e ben isolato, il calore dell'impianto solare, a gasolio, a gas, a pellet o a pompa di calore viene immagazzinato e reimmesso nell'impianto di riscaldamento quando necessario.

Molti accumulatori inerziali possono anche riscaldare l'acqua sanitaria. Questo avviene attraverso i cosiddetti moduli di produzione di acqua fresca o scambiatori di calore, nei quali un sistema di tubi o una serpentina cede il calore dell'accumulatore all'acqua sanitaria, senza che questa venga a contatto con l'acqua del riscaldamento. Per accumulare grandi quantità di acqua sanitaria calda, esistono anche le soluzioni 'Tank-in-Tank' dove nell'accumulatore inerziale è installato un secondo accumulatore più piccolo che contiene l'acqua sanitaria. L'accumulatore di acqua calda sanitaria si riscalda grazie all'acqua del riscaldamento circostante.

La tecnologia di accumulo più efficiente fra gli accumulatori inerziali è l'accumulatore a stratificazione. Come suggerisce il nome, questo accumulatore stratifica l'acqua a diverse temperature come in un lago: dallo strato più freddo in basso fino a quello più caldo in alto. Il vantaggio: già dopo un breve periodo di riscaldamento nella zona superiore dell'accumulatore si trova abbastanza energia per portare l'acqua alla temperatura di impiego desiderata. Inoltre, anche quando il contenuto dell'accumulatore viene rabboccato, non si verificano forti turbolenze e la stratificazione viene mantenuta. In questo modo l'acqua calda è sempre rapidamente disponibile e si risparmia energia. In più, le basse temperature nella regione inferiore aumentano l'efficienza dell'energia solare termica e il rendimento delle caldaie a condensazione.

ACCUMULATORI ED ENERGIE RINNOVABILI

Soprattutto scegliendo tecnologie rispettose dell'ambiente come quella solare o con pompa di calore, gli accumulatori sono una parte essenziale dell'impianto di riscaldamento.

Ciò è dovuto principalmente a un fatto: le energie rinnovabili sono sostanzialmente gratuite e teoricamente illimitate, ma purtroppo il sole non splende sempre. In questi casi occorre avere un accumulatore ben isolato e ad alta efficienza che trattiene il calore come una batteria per utilizzarlo in un secondo tempo.

Schöner Sonnenuntergang am Wasser
Sole, aria, acqua o altre energie rinnovabili: pur essendo disponibili in quantità illimitate, forniscono solo quantità di energia non omogenee. Per poterli utilizzare in modo affidabile, è necessaria una memoria.

La combinazione fra impianto termosolare, pompa di calore e accumulatore è particolarmente ecologica. In una casa perfettamente isolata (come ad esempio una casa KfW 40 o una casa passiva), con una soluzione del genere è possibile evitare il ricorso ai combustibili fossili per tutto l'anno, a condizione che l'energia elettrica sia verde. Di fatto, l'energia elettrica serve in ogni caso per azionare la pompa di calore in inverno, quando il rendimento dell'impianto termosolare, da solo, non è sufficiente.

In questi casi l'impianto termosolare si usa in genere per produrre acqua calda sanitaria. La pompa di calore riscalda nel frattempo l'accumulatore del riscaldamento. A seconda del sistema, l'energia solare in eccesso può anche essere usata per integrare il riscaldamento. In ogni caso con questo tipo di riscaldamento dovrete dipendere da un accumulatore ad alta efficienza e di misura sufficiente, capace di trattenere il calore in eccesso nei tempi buoni per rilasciarlo in caso di necessità.

I COSTI A CONFRONTO

La convenienza di un accumulatore dipende interamente dalla condizione abitativa. In ultima analisi, sarete voi a decidere se e quale tipo di accumulatore vi serve.
Renovierung
Dovreste tenere sott'occhio i costi, soprattutto per le ristrutturazioni. Allo stesso tempo, questo è il momento giusto per pensare all'installazione di un nuovo accumulatore.

La convenienza di acquistare un accumulatore dipende da diversi fattori, come le dimensioni dell'abitazione, il tipo e il numero di caldaie, il numero di occupanti, le ore di punta per la richiesta di acqua calda sanitaria, gli standard di igiene, l'integrazione di energie rinnovabili e così via.

L'EDIFICIO E I SUOI SISTEMI – A COSA PRESTARE ATTENZIONE

State progettando un nuovo edificio e cercate l'impianto di riscaldamento più adatto? Oppure volete risanare e integrare il vostro vecchio impianto e vi state chiedendo su cosa occorre riflettere? Abbiamo raccolto alcune informazioni per aiutarvi.

Un altro suggerimento: controllate sempre che l'accumulatore sia ottimizzato per la vostra caldaia. Gli impianti termosolari e le pompe di calore necessitano, per esempio, di uno o più scambiatori di calore che ne permettono il funzionamento. Uno scambiatore di calore per una pompa di calore, per esempio, deve essere progettato per livelli di temperatura bassi, in modo che anche la pompa possa funzionare in modo efficiente. E se le esigenze in materia di igiene dell'acqua sanitaria sono elevate, ad esempio perché vivete con molti bambini o persone anziane, o perché l'immobile rimane vuoto per lungo tempo, dovreste optare per un modulo o un sistema per acqua calda sanitaria con funzione antilegionella (in cui l'acqua viene riscaldata oltre 60 gradi).

Interpellate un installatore qualificato nella vostra zona. Con il nostro motore di ricerca degli installatori troverete ciò che vi serve in modo davvero semplice e veloce.

Scoprite
i nostri sistemi di accumulo

Accumulatore di riscaldamento o di acqua calda sanitaria, WOLF vi offre la soluzione di accumulo ideale per la vostra casa.

Maggiori informazioni